FANDOM


Ark Ship (N7 day 2015)
Cinque enormi navi spaziali note come le Arche vengono costruite dall'Iniziativa Andromeda per condurre le specie della Via Lattea alla galassia di Andromeda per stabilire un punto d'appoggio per la colonizzazione ed esplorazione nella galassia apparentemente ricca di risorse.

L'ammiraglia è chiamata Nexus, una stazione spaziale ispirata alla Cittadella, progettata per essere il supporto centrale e casa temporanea una volta che i coloni avranno raggiunto Andromeda. La quattro molto più piccole Arche trasportano con sé ognuna una diversa specie e sono intese come ulteriori fonti di energia e di stoccaggio per il Nexus. Tra le Arche note ci sono la Parcero e la Hyperion, l'Arca principale incaricata di trasportare la maggior parte degli umani.

Tecnologia Modifica

Poiché il viaggio attraverso lo spazio oscuro richiederà un tempo lungo diverse generazioni per essere completato anche con i motori iperluce, le Arche sono equipaggiate con capsule di criostasi protette da campi di forza dove i coloni trascorreranno la maggior parte del tempo dormendo fino a che non raggiungeranno i confini di Andromeda.

Propulsore ODSY Modifica

Poiché le Arche non possono rifornirsi con i mezzi convenzionali nello spazio oscuro, il viaggio verso Andromeda è possibile solo grazie all'uso del propulsore ODSY. L'ODSY è un colossale motore sperimentale progettato appositamente per i viaggi intergalattici. È in grado di "riciclare" l'energia statica che in genere farebbe esplodere un'astronave, conservandola per alimentare i sistemi primari dell'Arca. Allo stesso tempo, un sistema di raccolta elettromagnetico ricava idrogeno dai dintorni dell'Arca per convertirlo in carburante a seconda delle necessità.

Riferimenti Modifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.