FANDOM


Vedi anche: Voce del Codex sulle Ardat-Yakshi
Disambiguous Questo articolo riguarda sulle Ardat-Yakshi in generale. Per informazioni sul potere della classe di Morinth, guarda Ardat-Yakshi (potere).
Morinth002

L'Ardat-Yakshi ("Demone dei venti notturni" in un antico dialetto asari) è una rara disfunzione genetica nelle asari, che colpisce in particolare il loro sistema nervoso. Sebbene la condizione non danneggi l'asari, durante l'accoppiamento il sistema nervoso dell'Ardat-Yakshi soverchia e domina completamente quello del suo partner, provocando un'emorragia cerebrale nella vittima, e portando alla morte nei casi estremi. Come conseguenza, l'Ardat-Yakshi diventa più intelligente, più forte, e più letale dopo ogni incontro. Le Ardat-Yakshi hanno anche l'abilità innata di dominare le menti altrui. Falere, Rila e Morinth, tutte figlie di Samara, hanno la versione letale di questa condizione. Morinth ha scelto di abbracciare la sua condizione, mentre Falere e Rila hanno optato per una vita di pacifica reclusione. Secondo Samara, ci sono solo tre Ardat-Yakshi in vita. Tuttavia, si ritiene che i casi meno gravi siano più comuni, fino all'1% della popolazione.

La condizione non è identificabile finché l'asari non raggiunge la maturità, quando è ormai troppo tardi per correggere il difetto. Quando viene diagnosticata, alle asari afflitte viene data una scelta: vivere in isolamento o essere giustiziate. Le asari fanno questo alle Ardat-Yakshi perché è una condizione di dipendenza; sono spinte ad accoppiarsi, e l'impulso diventa più forte ad ogni successo. Sebbene non si sappia di quanto aumenti la forza di un'Ardat-Yakshi dopo ogni accoppiamento, o se la vittima faccia la differenza, l'uso continuo della condizione da parte di Morinth nel corso dei secoli le ha permesso di essere alla pari con la forza e l'esperienza di Samara, nonostante i 500 anni di differenza tra di loro.

Le Ardat-Yakshi sono una vergogna per la cultura asari. Si sospetta che questa condizione sia alla radice del pregiudizio delle asari contro le purosangue. Samara, una purosangue, afferma che tale condizione è vecchia quanto la specie asari stessa, e che appare solo tra le purosangue.

Morinth afferma che le Ardat-Yakshi siano il destino genetico delle asari; un'affermazione contraddetta dal fatto che tutte le Ardat-Yakshi sono sterili.

Se Shepard si accoppia con Morinth, il Comandante muore quasi subito, diventando un'altra vittima di questa condizione.


Mass Effect 3Modifica

Durante una missione secondaria, Shepard visita un monastero su Lesuss che è sotto attacco da parte dei Razziatori. Shepard incontrerà Samara, se è sopravvissuta agli eventi del 2185, e le sue due figlie che erano recluse lì. I Razziatori hanno raccolto le Ardat-Yakshi per trasformarle in Banshee.

CuriositàModifica

  • Il negoziante turian al Bar di Zakera vende marinata di miele asari. Dice che le marinate sono create dalle sofferenze delle Ardat-Yakshi in un monastero.
  • Secondo il Patriarca, l'idromele asari venduto all'Afterlife è il vino più costoso di Aria ed è distillato in un monastero Ardat-Yakshi da dalle "donne blu impazzite."
  • Secondo le informazioni recuperate al monastero di Lesuss, alle Ardat-Yakshi è permesso visitare Thessia sotto sorveglianza e con ferree direttive, poiché le asari credono che dovrebbero conoscere il loro mondo natale. Tuttavia, se un'Ardat-Yakshi viene giudicata non idonea a lasciare il monastero, questa offerta non viene estesa.
  • "Ardat" può essere un riferimento alla parola degli Akkadian, Ardat-Lili, associata al demone mediorientale Lilith. "Yakshi" può riferirsi agli Yaksha, spiriti benevoli della natura della mitologia Indu, Jain e Buddhista. Per l'esattezza, "Yakshi" (dalla più ampia classificazione degli spiriti della natura Yaksha) era un'antica divinità indiana raffigurata come uno spirito femminile della terra, che simboleggiava la fertilità nei credi Indu, Buddhista, e Jain. Le Yakshi sono raffigurate come seduttrici malefiche nella tradizione dell'India meridionale, soprattutto intorno a Kerala.
  • Le Ardat-Yakshi potrebbero essere basate sulle leggende medievali delle succubi, demoni femminili che prendevano la forma di donne umane per sedurre gli uomini, soprattutto tramite rapporti sessuali, portando alla morte o al peggioramento della salute.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.