Aresh Aghdashloo è un biotico umano che è stato uno dei tanti soggetti di test presso il Complesso di Teltin su Pragia.

Mass Effect 2[modifica | modifica sorgente]

Aresh era nel gruppo di soggetti sui quali vennero effettuati esperimenti orrendi e spesso letali, primariamente per far sì che il soggetto più importante, Jack, sopravvivesse. Aresh, come la maggior parte dei bambini, era stato venduto a Cerberus dai pirati batarian. È uno degli unici altri sopravvissuti all'evasione di massa, ed è stato segnato mentalmente dagli esperimenti a tal punto da voler rimettere in moto la struttura, giustificando che tutte le cose terribili che hanno subito devono essere state fatte per una buona ragione, per un beneficio.

Durante il ritorno su Pragia di Jack, Shepard e Jack si fanno strada combattendo i mercenari del Branco Sanguinario che Aresh ha assunto, guidati dal krogan Kureck. Quando raggiungono infine Aresh, quest'ultimo rivela a Jack e Shepard che sta ricostruendo il Complesso di Teltin. Shepard può convincere Jack a risparmiare la sua vita o permetterle di ucciderlo.


Mass Effect 3[modifica | modifica sorgente]

Se Aresh è stato risparmiato, sopravvive alla distruzione del Complesso di Teltin. Qualche tempo dopo inizia a lavorare e finisce sulla colonia di Elysium.

Nel 2186, Shepard riceve una notizia che afferma che Aresh ha salvato una navetta di bambini che stava evacuando dalla colonia occupata dai Razziatori, morendo nel processo. Il suo cognome si rivela essere Aghdashloo.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Il cognome di Aresh, Aghdashloo, è probabilmente un riferimento a Shohreh Aghdashloo, l'attrice che doppia in lingua inglese l'Ammiraglio Shala'Raan vas Tonbay.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.