FANDOM


Gillian Grayson era una studentessa presso l'accademia Jon Grissom, e la figlia adottiva di Paul Grayson, un agente di Cerberus e dipendente da sabbia rossa. Mostrava promettenti abilità biotiche, ed era un autistica altamente funzionale. Gillian aveva dodici anni quando fu vittima di un'operazione di Cerberus, finendo esposta all'elemento zero durante l'"incidente" orchestrato da Cerberus su Yandoa.

Gillian è descritta come alta per la sua età e con capelli scuri. A causa della sua condizione, era incline al silenzio ed era molto sensibile all'interazione sociale e al contatto fisico, con occasionali scoppi di socializzazione. Cerberus l'ha consegnata a Grayson da bambina, in modo che si infiltrasse nel principale programma di ricerca dell'Alleanza sui biotici, il progetto Ascension. L'Uomo Misterioso la considerava la potenziale 'salvatrice' dell'umanità, così come suo padre, anche se è possibile che l'Uomo Misterioso abbia usato questa scusa per ingannare suo padre e spingerlo a infrangere le leggi dell'Alleanza e tradire sua figlia.


Mass Effect: Ascension Modifica

Durante la sua permanenza presso il progetto, Gillian è stata drogata dal dottor Jiro Toshiwa, probabilmente in un tentativo di aumentare i suoi poteri biotici. Deliberatamente o no, questa medicazione potrebbe essere la causa del peggioramento della sua condizione autistica. La medicina ha avuto l'effetto desiderato sulle abilità biotiche di Gillian, permettendole di lanciare uno studente, Nick, di sei metri, provocando il caos nella caffetteria dell'accademia e scatenando una singolarità molto potente prima che Gillian venisse stordita da Hendel Mitra. Quando il dottor Toshiwa le ha dato una dose cerebrospinale del farmaco, Gillian ha avuto una crisi e viene portata in ospedale.

Dopodiché, sotto le spoglie di un parente preoccupato, suo padre portò lei, Kahlee Sanders, ed Hendel Mitra su Omega per "nasconderla" da Cerberus. Il suo vero intento era di consegnare Gillian al suo capo per ulteriori studi e addestramento. Sfortunatamente per lui, Pel, il vecchio partner di suo padre, si era rivoltato contro Cerberus e voleva consegnarla ai Collettori in cambio di tecnologia di grande valore. Fortunatamente, Lemm'Shal nar Tesleya, un quarian in Pellegrinaggio, li trovò mentre cercava un compagno quarian e li liberò dalla prigione di Pel. Lemm li portò al sicuro a bordo della flotta migrante, ma i tre furono isolati a bordo della loro navetta sull'Idenna mentre i quarian discutevano su cosa fare di loro.

Gillian sembra apprezzare il tempo in isolamente, e le piace molto la tuta ambientale quarian che le è stato chiesto di indossare (al punto che è stata dura fargliela togliere di dosso). Kahlee ritiene che ciò possa essere legato all'autismo di Gillian e alla sua riluttanza a essere toccata. Nel frattempo, Hendel ha modo di dare a Gillian delle lezioni private di biotica per migliorare le sue abilità e il controllo. Purtroppo, proprio quando i quarian hanno deciso cosa fare di loro, l'Idenna viene attaccata; il padre di Gillian li ha seguiti sulla flotta migrante con una squadra di commando di Cerberus.

Durante l'assalto all'Idenna, Gillian ricevette l'ordine di nascondersi nelle stanze di Seeto'Hodda nar Idenna, ma non le piacque come stavano andando le cose e ritornò sulla navetta. Incontrò diversi agenti di Cerberus strada facendo, ma grazie alle sue abilità raffinate da Mitra, riusc' a ucciderli facilmente, facendo persino cadere un sollevatore da sei tonnellate sui soldati che cercavano di fermarla. Suo padre riuscì a stordirla, volendo riportarla da Cerberus. Tuttavia, Kahlee Sanders lo convinse che Cerberus voleva trasformare Gillian in un'arma, che la stavano avvelenando e peggiorando la sua condizione, anziché trasformarla in una salvatrice.

Alla fine, Grayson accetta di lasciarla sulla flottiglia per proteggerla da Cerberus, in cui non crede più, insieme a Hendel, che ha stretto un legame con la ragazza autistica. Sia Hendel che Gillian vengono scelti dal capitano dell'Idenna per accompagnarlo nella ricerca di un nuovo pianeta per i quarian.


Mass Effect: Deception Modifica

Nota: questa sezione presenta materiale della prima edizione di Mass Effect: Deception, a cui Bioware ha riconosciuto discrepanze con la saga di Mass Effect. Quando le edizioni revisionate del libro saranno rilasciate, questa sezione verrà aggiornata.

Dopo la sua fuga da Cerberus, Gillian è diventata un fidato membro dell'equipaggio dell'Idenna e si è guadagnata il nome quarian "Gillian nar Idenna". Fa parte della forza di sicurezza dell'Idenna con il suo mentore, Hendel Mitra. Quando l'Idenna viene attaccata dalla Gloria di Khar'shan, una nave di schiavi batarian, le avanzate abilità biotiche di Gillian mettono gli schiavisti in difficoltà e permettono ai quarian di catturare la loro nave. Uno degli schiavi a bordo della nave è Hal McCann, un agente di Cerberus che conosceva il padre di Gillian, Paul Grayson. Dopo aver saputo della morte di suo padre da McCann, Gillian decide di trovare l'assassino di suo padre e vendicarsi. Sapendo che l'equipaggio dell'Idenna non rifiuterà la sua idea dopo che li ha salvati dai batarian, chiede che la Gloria di Khar'shan faccia rotta per la Cittadella.

Curiosità Modifica

  • Quando Kahlee chiede a Gillian cosa sa sui quarian, Gillian inizia a citare parola per parola il suo libro di storia. Questa citazione è in realtà l'inizio della voce del Codex primario dei quarian in Mass Effect.
  • In Mass Effect: Deception, l'età di Gillian è 18 anni e viene affermato che sono passati sei anni fa quando ha incontrato Hendel Mitra all'età di 12 anni in Mass Effect: Ascension. Ciò è in conflitto con gli eventi di Deception nella timeline di Mass Effect. Ascension è ambientato nel 2183 EC e Deception avviene prima di Mass Effect 3 nel 2186 EC, quindi sarebbero passati solo tre anni e Gillian non dovrebbe avere più di 15 anni in Deception.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.