FANDOM


Per la missione in Mass Effect 2 chiamata Nave dei Collettori, guarda Nave dei Collettori (missione).

Un Incrociatore dei Collettori è un'enorme nave che può trasportare un gran numero di Collettori, Mutanti, Abomini, Progenie, Praetorian e sciami cercatori, insieme a capsule di stasi sufficienti per catturare ogni colonia umana nei Sistemi Terminus e rapirne altri dalla Terra. I Collettori possiedono diversi incrociatori, due dei quali vengono incontrati nel 2185. L'incrociatore dei Collettori è attualmente l'unico tipo di nave dei Collettori conosciuto.

Costruzione e armamenti Modifica

Collector Cruiser
Le navi hanno dimensioni enormi, superando facilmente sia la Normandy originale che la sua erede più grande. Com'è tipico della tecnologia e del design dei Collettori, le navi sono un ibrido di sporgenze organiche e di una superstruttura metallica. L'interno consiste in corridoi cavernosi, simili ad un alveare di insetti, e in vaste aree aperte attraversate da piattaforme esagonali fluttuanti. Nonostante le loro gigantesche dimensioni, queste navi possono atterrare sulla superficie di un pianeta (atterrando verticalmente), sebbene richiedano un enorme motore a propulsione in modo da decollare rapidamente.

Gli incrociatori sono armati con una grossa arma particellare che può sparare in molte direzioni. L'arma è in grado di sparare più colpi in rapida successione o un devastante colpo singolo. Essendo un'arma particellare, ignora le barriere cinetiche, ed è abbastanza potente e precisa da danneggiare gravemente una fregata dell'Alleanza dei Sistemi con soli pochi colpi. Inoltre, gli incrociatori sembrano essere muniti di sensori che possono rilevare una nave dotata di sistemi di occultamento del calore (come la Normandy). I dettagli su questa capaci non vengono mai rivelati. Le navi dei Collettori sono equipaggiate con un sistema di riconoscimento che permette loro di attraversare indenni il portale di Omega 4.

Fehl prime - cruiser eye defenses
Oltre ad armi particellari frontali, alcuni incrociatori sono equipaggiati con armi di difesa puntuale a forma di "occhio" ai lati. Queste armi forniscono fuoco di risposta in occasioni in cui la nave è "all'insù", ad esempio durante la mietitura della popolazione di una colonia mentre la nave è su un pianeta.

Nonostante possa sopportare il calore atmosferico del rientro per atterrare sui pianeti, l'incrociatore dei Collettori non sembra immune a un bombardamento sostenuto da torrette antiaree GUARDIAN dell'Alleanza più di altre navi conosciute. Ciò potrebbe essere un risultato del fatto che l'arsenale laser ignori anche le barriere cinetiche (per un esempio di un'altra nave da guerra abbattuta da armi relativamente piccole, vedi la distruzione della SSV Iwo Jima).


Mass Effect 2 Modifica

Collector cruiser kidnapping intro
I Collettori hanno usato tre di queste navi per rapire gli abitanti di numerose colonie umane. Una singola nave si sarebbe avvicinata silenziosamente, disattivando comunicazioni e sensori, e atterrata su un pianeta liberando enormi sciami cercatori per paralizzare i coloni. Dopodiché, i Collettori droni radunerebbero i coloni, li rinchiuderebbero in capsule di stasi simili a pupe e li porterebbero sull'incrociatore, lasciando infine il pianeta. Per questo motivo, dovrebbero usare una forma di propulsione più discreta, in quanto il suo motore a razzo lascerebbe tracce su un pianeta da cui i coloni sono stati rapiti.

Il Comandante Shepard ha incontrato per la prima volta un incrociatore quando uno di essi tende un'imboscata alla SSV Normandy poco dopo la distruzione della Sovereign. Inizialmente scambiato per una nave da guerra geth, riesce in qualche modo a rilevare la Normandy nonostante i suoi sistemi di occultamento. L'incrociatore dimostra la sua incredibile potenza di fuoco e distrugge facilmente la Normandy con alcuni colpi precisi, prima di tornare indietro e distruggere la nave in rovina. Anche se la maggior parte dell'equipaggio viene evacuata, Shepard, il navigatore Pressly, e altri venti membri dell'equipaggio vengono uccisi nell'attacco.

Lo stesso incrociatore viene usato nell'assalto dei Collettori ad Horizon. Il risorto Comandante Shepard e l'equipaggio della Normandy SR-2 usano il sistema di difesa della colonia per scacciare la nave indebolita. Tuttavia, la nave ha già catturato circa un terzo dei coloni, e i postbruciatori della nave hanno distrutto diversi edifici e gran parte del terreno circostante durante il decollo. Ciò indica che i Collettori possono usare un metodo di decollo più coperto quando non hanno fretta, così da mantenere l'assenza di prove degli attacchi.

L'incrociatore riappare poi in un'area lontano dello spazio, apparentemente deserta dopo essere stata disattivata da una pattuglia turian. La squadra di Shepard indaga sulla nave abbandonata e scopre che i Collettori sono in realtà dei Prothean, in seguito all'analisi del cadavere di un Collettore. Alla fine, la squadra di Shepard entra in un'enorme stanza circolare circondata da milioni di capsule, suggerendo che i Collettori vogliano colpire la Terra. Tuttavia, quando la squadra raggiunge il terminale di controllo, i Collettori fanno scattare la loro trappola, avendo falsificato il segnale di soccorso. Nonostante una feroce resistenza, la squadra riesce a scappare e ottiene informazioni essenziali dal database della nave, scoprendo che serve un sistema di riconoscimento per accedere al portale di Omega 4.

In seguito, avendo acquisito un sistema di riconoscimento dei Razziatori dal relitto di un Razziatore, Shepard lascia la Normandy con la navetta insieme al resto della squadra, in quanto IDA ha chiesto di disattivare la maggior parte dei sistemi per testare il nuovo sistema di riconoscimento. L'incrociatore attacca di nuovo la Normandy SR-2. Questa volta, l'incrociatore riesce ad abbordare la Normandy a causa di un virus dei Razziatori proveniente dal sistema di riconoscimento, che ha corrotto i sistemi di bordo e ha trasmesso la posizione della Normandy ai Collettori. Progenie, Praetorian e soldati dei Collettori salgono a bordo della Normandy e tutto l'equipaggio, tranneJoker, viene ucciso o rapito, e portato a bordo dell'incrociatore. Dopo che Joker, con l'aiuto di IDA, fugge con la Normandy, l'incrociatore si è probabilmente diretto alla Base dei Collettori.

Normandy Destroys Collector Ship
La Normandy incontra un incrociatore dei Collettori durante l'assalto alla Base dei Collettori. Joker pilota la Normandy in uno scontro mortale con l'incrociatore, che porta alla distruzione di quest'ultimo. Se la Normandy dispone di armi potenziate, distruggerà l'incrociatore da lontano con due colpi del cannone Thanix potenziato, garantendo alla Normandy la potenza di fuoco di un incrociatore. Altrimenti, le armi standard della Normandy colpiranno l'incrociatore a distanza ravvicinata — ma non prima che l'incrociatore abbia danneggiato seriamente la Normandy. In ogni caso, l'esplosione dell'incrociatore disattiva i campi di forza della Normandy, costringendo la fregata a fare un atterraggio di fortuna sulla superficie della Base dei Collettori. Non è chiaro se questo incrociatore sia lo stesso che ha ferito Shepard e rapito l'equipaggio della Normandy.


Mass Effect: Paragon Lost Modifica

Collector ship vertical view
Un incrociatore atterra su Fehl Prime nel 2185, attirato da un manufatto di origine ignota e con l'intento di mietere la popolazione umana del pianeta. Questa nave sembra trasportare un equipaggio fatto di soli Collettori, in quanto mutanti o altre creature simili non sembrano farne parte, tranne i Praetorian. In accordo ai tradizionali metodi di rapimento dei Collettori, rilascia il suo carico di sciami cercatori sull'ignara popolazione prima di mandare droni e capsule per raccogliere gli umani paralizzati.

Una simbolica resistenza umana cerca di abbattere la nave usando il cannone difensivo della colonia appena installato, anche se il raggio non riesce a penetrare le barriere dell'incrociatore perché non ha fatto fuoco con potenza sufficiente. Il raggio viene riflesso e la nave spara un colpo di ritorsione da un "occhio", distruggendo il cannone.

Le sue difese oculari prendono di mira qualunque nave spaziale che gli umani possano usare per scappare, sebbene gli umani riescano ad ottenere un altra nave da usare per infiltrarsi nell'incrociatore. Con la raccolta dei coloni completata, la nave inizia a decollare per lo spazio, ma non prima di essere intercettata dalla nave degli umani. La nave si apre la strada nelle difese oculari dell'incrociatore per entrare, e, se non fosse stato per il fortuito intervento dell'infiltrato dei Collettori, sarebbe riuscita ad arrivare e disabilitare il nucleo di forza della nave.

Nonostante abbia distrutto qualunque via di fuga per gli umani, l'incrociatore dei Collettori contiene una grossa nave da trasporto che gli umani usano per scappare. Ben presto, il nucleo di forza della nave viene disattivato a causa della distruzione dei sistemi critici della nave, e l'incrociatore inizia a precipitare verso il pianeta. Senza che niente possa fermare la sua discesa, l'incrociatore si schianta sulla colonia, uccidendo tutti coloro che erano a bordo e rovinando ulteriormente il pianeta.

Curiosità Modifica

  • Nell'Art Book della Mass Effect 2 Collectors' Edition, gli autori rivelano che hanno progettato l'incrociatore dei Collettori in modo da avere una struttura metallica liscia con forme organiche ispirate ai termitai in Australia, per ritrarlo come inquietantemente insettoide.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.