FANDOM


“Gli organici ci temono. Noi desideriamo comprendere, non incitare.”

Legion è il nome preso dalla coscienza collettiva formata da 1183 programmi geth che abitano un'unica "piattaforma mobile" geth.

Mass Effect 2 Modifica

Competenza armi Modifica

Poteri Modifica


Dossier Modifica

Legionstanding pc
Legion è una piattaforma geth unica nel suo genere, progettata per operare al di fuori del Velo di Perseo e interagire con gli organici. Per tale scopo, ospita 1183 programmi geth, in contrapposizione ai circa cento trovati nelle altre piattaforme, permettendogli di operare indipendentemente e di parlare. In modo da facilitare le comunicazioni con gli organici, Legion possiede diversi pannelli sulla sua "testa" che si muovono per simulare le espressioni facciali. Questi pannelli svolgono la stessa funzione delle sopracciglia degli organici, alzandosi per esprimere sorpresa o interesse e ripiegandosi in avanti (proprio come il solco della fronte) per mostrare concentrazione.

È stato creato ed inviato a seguire la ditruzione dell'Antica Macchina "Nazara" da parte del Comandante Shepard, nota nel resto della galassia come Sovereign, indagando su diversi pianeti visitati da Shepard — Eden Prime, Therum, Feros, Noveria, Virmire, Ilos e una dozzina di mondi inesplorati. Alla fine, ha trovato il punto di schianto della Normandy sul pianeta Alchera, recuperando un pezzo della corazza N7 di Shepard e integrandola nel suo corpo per riparare un danno subito su Eden Prime dopo essere stato colpito da dei soldati dell'Alleanza. Se gli si chiede perché abbia usato proprio un pezzo della corazza N7 di Shepard per ripararsi, Legion diventa evasivo, prima razionalizzando che "c'era un buco" e poi affermando "dati insufficienti" dopo aver insistito. Ciò suggerisce che l'uso della corazza di Shepard era una decisione irrazionale, che va contro il concetto che ogni azione compiuta dai geth è il risultato di calcoli, senza l'influenza di emozioni.

Legion viene incontrato la prima volta durante la ricerca del sistema di riconoscimento sul relitto del Razziatore. È sorpreso di trovare vivo il Comandante Shepard, ma aiuta la squadra di Shepard contro i mutanti che infestano la nave morta. Alla fine, viene disattivato da un mutante mentre apre loro la strada per raggiungere il nucleo di forza della nave. Shepard decide di portare con sé il geth disattivato, e una volta fuori dal relitto del Razziatore, pensa a cosa fare con esso successivamente. Il geth può essere venduto a Cerberus per la ricerca (dato che un geth intatto è molto difficile da recuperare), o tenerlo sotto sorveglianza nel nucleo dell'IA della Normandy SR-2. Potrà poi essere riattivato in modo che Shepard lo interroghi.

Legionpc1mitsu
Quando il geth non sembra ostile, esprime il suo desiderio di aiutare Shepard nella sua missione, unendosi alla sua squadra. Quando Shepard chiede al geth il suo nome, egli dice semplicemente "Geth". Non soddisfatto, il Comandante riformula la frase finché IDA si intromette e, riferendosi al numero di programmi attive nella singola piattaforma mobile, cita un passaggio di Marco 5:9 nel Nuovo Testamento — "Il mio nome è Legione, poiché siamo molti". Il geth la vede come una "metafora adeguata" e da allora è noto come Legion.

Legion parla in modo diretto e laconico, spesso rispondendo con una sola parola. Quando usa frasi intere, la loro struttura lessicale è ben organizzata. Legion vede se stesso non come un singolo essere, ma come un'entità collettiva che deve ottenere il consenso per agire. Legion esprime ammirazione per IDA, perché diversamente dai geth, che sono costituiti da diversi processi che contano l'uno sull'altro, IDA gestisce tutte le funzioni della Normandy da sola, anche se Legion chieda come faccia a mantenere la stabilità. Ogni tanto Legion esprime disappunto di come le attività e lo sviluppo di IDA siano limitati a bordo della Normandy.

Se gli viene chiesto, Legion può dare altre informazioni sui geth, ed esprime spesso interesse nel fare domande filosofiche. Inoltre, discute della guerra tra geth e quarian, riferendosi a questi ultimi come "creatori", chiamando anche Tali e altri quarian incontrati dalla squadra allo stesso modo. Se Shepard glielo chiede, Legion riprodurrà un registro audio della memoria collettiva dei geth, in cui uno dei primi geth chiede al suo padrone quarian se abbia o no un'anima, un evento menzionato da Tali nel 2183. Legion chiarisce che questa non è stata la prima volta che un geth ha posto tale domanda, ma è stata la prima volta che la domanda ha spaventato i quarian.

Lealtà Modifica

“Com'è possibile che siano diventati così diversi ? Perché non riusciamo più a comprenderci ? Dove abbiamo sbagliato ?”
Articolo principale: Legion: una specie divisa
Legion and Tali
Dopo un po', Legion informerà Shepard che i geth sono in realtà indifferenti verso gli organici. Quei geth che combattono gli organici sono "eretici" che seguono i Razziatori o, come li chiama il geth, "le Antiche Macchine". Legion spiegherà che gli eretici stanno sviluppando un virus che trasformerà tutti i geth in seguaci dei Razziatori e chiede a Shepard di raggiungere una vecchia stazione spaziale quarian controllata dagli eretici per distruggere il virus che minaccia i geth pacifici. Legion scoprirà poi che questo virus potrebbe avere un altro scopo: riscrivere gli eretici ostili per riunire pacificamente i geth.

Dopo che le missioni lealtà di Legion e Tali sono state completate, nasce un conflitto tra i due dopo che Tali scopre Legion mentre analizza il suo factotum in cerca di informazioni sulla flottiglia per inviarle ai geth. Legion afferma che stava solo cercando di avvertire i geth della minaccia rappresentata dai test dei quarian e delle loro intenzioni di attaccare i geth. Se il conflitto viene risolto senza che Shepard prenda le parti, Legion non trasmetterà i dati ai geth, mentre Tali ringrazierà Legion e gli offrirà delle informazioni non classificate sulla flottiglia. Se Shepard spalleggerà Tali, perderà la lealtà di Legion, ma il Comandante avrà l'opportunità di riguadagnarla in una conversazione successiva.


Mass Effect 3 Modifica

“Questa unità ha un'anima ?”
ME3 Legion Dreadnought
Legion ritorna per combattere i Razziatori, a patto che sia sopravvissuto all'attacco di Shepard alla base dei Collettori e non sia stato venduto a Cerberus. Se Shepard aveva deciso di vendere Legion a Cerberus, riapparirà come nemico durante l'attacco alla Stazione Cronos, ma non si comporterà diversamente da una Nemesi. Se Legion non è sopravvissuto all'attacco di Shepard alla base dei Collettori, è stato venduto a Cerberus o non è mai stato attivato, un'IV geth verrà costruita sulle sembianze di Legion.

Indipendentemente dal fatto che gli eretici siano stai riscritti o distrutti, i quarian decidono di attaccare i geth. Temendo che i loro creatori volessero sterminarli e senza alternative a disposizione, i geth hanno stretto un'alleanza con i Razziatori, permettendo a questi ultimi di controllarli in cambio di intelligenza e abilità di combattimento superiori. I Razziatori esercitano il loro controllo tramite un segnale che viene trasmesso a tutta la flotta.

Hackett dice a Shepard che i quarian possono essere d'aiuto nella guerra dei Razziatori, ma c'è stata un'inquietante mancanza di informazioni dalla flotta. Shepard incontra gli ammiragli quarian e si scopre che la flotta è bloccata nel sistema Tikkun a causa di un'enorme corazzata geth che trasmette il segnale di controllo dei Razziatori. Shepard viene incaricato di disattivare il segnale all'interno della corazzata, accompagnato da una quarian esperta di geth — Tali o l'ammiraglio Xen. È durante questa missione che Shepard si imbatte in Legion e trova il geth intrappolato in un dispositivo dei Razziatori nel nucleo di forza della corazzata, dove è costretto a trasmettere il segnale dei Razziatori. Salvando Legion, il segnale viene interrotto.

Normandy - 1 geth unit on steroids
A bordo della Normandy, Legion fornirà informazioni sul modo in cui i Razziatori esercitano il controllo sulla sua gente. Menziona il fatto che accettando l'aiuto dei Razziatori, i geth sono stati potenziati. Mentre i geth operano solitamente fuori da codici o programmi, il virus dei Razziatori permette ai loro processi mentali di diventare di natura più "organica", dando loro la possibilità della vera coscienza. Il geth lo trova "bello", un indice di vita, e morirà per esso. Legion afferma che, anche se gli organici hanno distrutto il segnale di controllo a lungo raggio, c'è ancora un backup a corto raggio schierato da qualche parte su Rannoch. Spenderà gran parte del suo tempo a cercare la sua posizione nella sala tattica.

Se Shepard glielo chiede, Legion rivelerà dei dettagli sulle sue attività. Dopo la missione suicida alla base dei Collettori, Legion è tornato dal consenso. I dati raccolti mentre era con Shepard confermavano che il ritorno delle Antiche Macchine era imminente, e i geth pianificavano di andare in guerra. Shepard chiede se gli altri geth hanno creduto alle prove di Legion, e commenterà aridamente che dev'essere stato bello quando Legion gli dice che l'hanno fatto.

Riguardo a cosa si prova ad essere interfacciati con un Razziatore, Legion spiega che, anche con il totale controllo dei Razziatori, il geth non è riuscito ancora a comprenderli. Legion non vede le Antiche Macchine come divinità, ma l'esperienza gli ha dato la prospettiva sul perché gli altri attribuiscono loro qualità divine.

Consensus geth unit
Legion fornisce la posizione di un server geth che coordina gli attacchi delle squadriglie di caccia contro le navi serra quarian. Shepard può scegliere di spegnere il server. Legion collega la mente del Comandante al consenso geth tramite un'interfaccia derivata dal progetto Overlord, ma molto più raffinata. Guida poi Shepard nel corso della missione, distraendo le contromisure di intrusione del consenso mentre Shepard elimina il codice dei Razziatori che pervade il sistema. Durante la missione, Legion spiega il contesto dei registri video risalenti a prima e durante la Guerra degli Albori scoperti da Shepard.

La missione ha successo e, tornati nel mondo real, diversi nuclei geth iniziano ad attivarsi nella base in sui si sono infiltrati. Legion rivela che i nuclei erano software geth liberati dai server che hanno rinunciato alle Antiche Macchine e sono disposti a combattere al fianco degli organici. Non ha rivelato le sue intenzioni prima non perché dubitasse di Shepard, ma perché aveva paura degli alleati del Comandante. I quarian hanno autorizzato l'operazione per salvare la loro stessa specie e non l'avrebbero fatto se avessero saputo che anche i geth volevano essere preservati.

Infine, la posizione dell'elusiva base dei Razziatori viene scoperta. Strada facendo, Legion rivela di possedere ancora dei resti del codice delle Antiche Macchine. Quale che sia la reazione di Shepard, il geth afferma che non intendeva oltraggiare nessuno. Legion usa i suoi potenziamenti per superare la sicurezza dei geth durante la missione e, infine, acquisire un veicolo di fuga che Shepard e la squadra usando dopo aver scoperto che il "potenziamento di segnale" a corto raggio è, in realtà, un Razziatore.

Legion's posse
Shepard scende dal veicolo e manda gli altri al sicuro, con Legion che augura al Comandante buona fortuna. Usando il laser di puntamento, i sistemi di mira della Normandy e della maggior parte della Flotta migrante, Shepard riesce ad eliminare il distruttore. Legion raggiunge il Comandante, affermando che sta per tentare di trasferire i suoi potenziamenti dei Razziatori ai geth. Sfortunatamente, al momento i quarian stanno combattendo la flotta geth disattivata mentre ciò accade.

Shepard è a un bivio importante: una mossa sbagliata condannerà una o entrambe le specie. In base a come Shepard gestisce la situazione, i geth possono eliminare o no la maggior parte delle forze quarian dopo essere stati potenziati con la tecnologia dei Razziatori; ottenere una propria coscienza farà sì che rispondano agli attacchi dei loro creati, dato che saranno più preoccupati più che mai sul preservare loro stessi. Shepard può impedire a Legion di trasmettere i potenziamenti, di permettere a Legion di inviarli, o o di persuadere la flotta a cessare il fuoco e permettere a Legion la trasmissione.

Scegliendo la prima opzione, Legion supplica Shepard di riconsiderare, prima enfatizzando il valore dei geth potenziati come alleati, per poi appellarsi alla buona volontà del Comandante, dicendo che lasciar morire i geth non è giusto. Shepard può quindi restare fermo sulla sua decisione o rifiutarla all'ultimo momento. Nel primo caso, il geth diventerà ostile e tenterà di uccidere Shepard, dicendo che non permetterà che il Comandante decida il destino del suo popolo. Con Legion occupato, Tali lo pugnalerà con il suo coltello. Appena Legion cade a terra, Shepard ha l'opzione di sparare diversi colpi di pistola alla testa di Legion, cosa che ucciderà in fretta il geth. Se Legion non viene colpito da Shepard, le sue ultime parole saranno quelle di una domanda rivolta a Tali: "Tali'Zorah... questa ... unità... ha..." Tali risponde di sì con le lacrime agli occhi, e Legion si spegne. Se Tali non è sopravvissuta alla missione suicida su Omega 4, l'ammiraglio Shala'Raan vas Tonbay sarà presente al posto di Tali, e risponderà al tentativo di Legion di uccidere Shepard tirando fuori un fucile a pompa e sparando a Legion, che smetterà immediatamente di funzionare.

MANLY TEARS FOR LEGION
Se Legion riesce ad inviare i potenziamenti dall'inizio o Shepard cambia idea e lascia il geth morire, egli inizierà il caricamento. Tali darà a tutte le navi l'ordine di interrompere l'attacco, ma Han'Gerrel ignora l'ordine, e lo scontro continua. Tali supplica Legion di non continuare, ma andrà avanti, ammettendo che la morte dei quarian lo rattrista, ma non vede alternative. Ben presto scopre che il suo codice è insufficiente; è richiesta la disseminazione diretta della personalità. Legion deve disperdere se stesso nel consenso geth, ringraziando il Comandante per l'opportunità di farlo, mentre si scusa per il fatto che non ci sia altro modo prima di disattivarsi. Legion si riferisce a stesso come "io", non "noi", il che significa che è diventato un vero individuo, anziché un'intelligenza collettiva. Se la flotta quarian non ha cessato il fuoco, il geth distruggerà gran parte della flotta, e con essa, gran parte della specie quarian.

Un nucleo geth che agisce come emissario raggiunge poi Shepard. Il nucleo, riferendosi a se stesso come "io", afferma che onorerà la promessa di Legion di dare una mano nella guerra dei Razziatori. Shepard che se Legion ci sia ancora, ma il nucleo conferma che è morto.

Se i quarian cessano il fuoco, Legion incorre sempre nello stesso problema di copiare il codice. Le ultime parole di Legion sono per Tali, ringraziandola per la comprensione, dicendo "Keelah se'lai" prima di disattivarsi. Poco dopo, lo stesso nucleo geth li raggiunge. Il geth onorerà la promessa di Legion mandando la maggior parte della flotta a riconquistare la Terra e la conoscenza dei loro ingegneri per aiutare a costruire il Crucibolo. Anche se Shepard chiede speranzoso se Legion sia vivo, il nucleo conferma che Legion è morto, ma promette di onorarlo.

Qualunque siano le circostanze, Legion muore con il benessere dei geth in mente. Il suo nome viene poi inciso sul memoriale della Normandy.

Curiosità Modifica

  • Legion, come personaggio, può essere un riferimento all'Uno dei Tanti, un compagno ottenibile in Neverwinter Nights 2: Mask of the Betrayer. L'Uno dei Tanti è un'incarnazione di migliaia di anime non morte combinate in un singolo essere senziente, simile all'amalgama di programmi che costituisce Legion. L'Uno dei Tanti, essendo non morto, viene visto come un nemico da molti dei personaggi del gioco, come Legion, e condivide alcune interazioni meno che positive con altri compagni.
  • Il Bioware Store vende una statuina in scala 1:6 di Legion alta 33 centimetri. Pertanto, l'altezza "ufficiale" di sarebbe 1 metro e 98 centimetri.
  • La corazza N7 di Shepard fu originariamente aggiunta al concept art di Legion per divertimento, ma ora è diventata parte integrante dell'aspetto e della storia di Legion.
  • Il numero di geth collegati che formano Legion potrebbe essere un rifermento al film THX 1138, il primo film di George Lucas, creatore di Star Wars.
  • Legion possiede un attacco simile a un'antenna sulla spalla sinistra, un tratto condiviso con le unità geth bipedi più grandi, come il juggernaut, che ne ha due (uno per ogni spalla), ma che è assente in quelli grandi come un uomo, come i soldati d'assalto. Sebbene la sua esatta debba essere ancora rivelata, sembra che serva ad enfatizzare l'unicità della sua piattaforma mobile.
  • Di tanto in tanto, Legion farà il robot come una delle sue animazioni passive.[1] Ciò può accadere sia nel nucleo dell'IA che durante le missioni mentre Legion è nella squadra del Comandante. Legion farà anche il beatbox durante queste animazioni.
  • Nelle prime fasi dello sviluppo di Mass Effect 2, la missione di acquisizione di Legion non faceva parte del percorso critico, e sarebbe avvenuta prima nel gioco. Solo successivamente si decise di inserire il sistema di riconoscimento dei Razziatori nell'acquisizione di Legion. Ciò richiese leggere riscritture alla missione esistente a bordo del relitto del Razziatore. Una prova di questo primo design si trova nelle linee di dialogo uniche di Legion in luoghi come Omega, che possono essere ascoltate usando modifiche al file di salvataggio e portando Legion durante la missione.
  • Inoltre, durante lo sviluppo di Mass Effect 2, si poteva scegliere di lasciare Legion sul relitto del Razziatore. Nei file di gioco è presente un messaggio che si sarebbe ricevuto nel fare ciò.
  • È possibile vedere Legion prima della sua prima apparizione. Dopo che i due mutanti vengono uccisi da un misterioso cecchino sul relitto del Razziatore, se si guarda verso il retro della stanza da cui è venuto lo sparo, si potrà vedere Legion in piedi sul bordo. Si allontanerà lentamente una volta entrati nella stanza.
  • Legion afferma che Shepard ha incontrato la Sovereign su Ilos durante il primo gioco, anche se in realtà questo incontro è avvenuto su Virmire. Non si sa se questo sia un errore di scrittura, o se semplicemente Legion abbia informazioni sbagliate sull'avvenimento.
  • Legion viene chiamato per nome nei sottotitoli quando parla per la prima volta a bordo del relitto del Razziatore, ma viene altrimenti chiamato "Geth" finché il suo nome non viene suggerito a bordo della Normandy.
  • In quanto macchina senziente, Legion è stato soggetto alla confusione del pronome sia dentro che fuori dall'universo di Mass Effect.
    • Curiosamente, in certi momenti durante le conversazioni e le missioni, Legion si riferisce a se stesso come "io" anziché "noi". Questo èuò essere semplicemente un errore di scrittura, dato che Legion di solito si riferisce a se stesso come "noi".
    • Se Legion è in squadra durante l'incarico Overlord, quando Shepard parla con il dottor Gavin Archer, il Comandante si riferisce al geth come "lui".
    • In Mass Effect 3, dopo la missione Priorità: Corazzata geth, il Comandante chiama Legion "lui", mentre Tali, se è sopravvissuta alla base dei Collettori, correggerà Shepard, chiamando Legion "esso". Queste "sviste" possono significare che Shepard vede Legion più come una persona che come una cosa.
  • La designazione della piattaforma di Legion è 2A93, che è l'equivalente esadecimale di 10,899.
  • In Dragon Age: Inquisition, altro gioco BioWare, una delle frai borbottate dal protagonista Cole si riferisce a Legion: "Ha sempre avuto un'anima, la domanda è la risposta."
  • Come tutti i membri della squadra, Legion ha dialoghi unici che possono essere sentiti in vari posti, durante missioni o incarichi, o se è stato scelto uno specifico membro della squadra.
  • L'Ombra ha dei file su Legion a cui si può accedere a bordo della sua nave.


ME2-2icon Squadra di Mass Effect 2 ME2-2icon
Garrus VakarianGruntJackJacob TaylorKasumi GotoLegionMiranda Lawson
Mordin SolusMorinthSamaraTali'Zorah vas NeemaThane KriosZaeed Massani
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.