Disambiguous.png Questo articolo riguarda La matriarca Benezia in generale. Per informazioni e tattiche per combatterla, guarda Matriarca Benezia (nemico).

“Diventare madre è un grande privilegio. Creare, modellare una vita dona una sensazione di potere. Puoi donarle tanto la felicità quanto il dolore.”

La matriarca Benezia è una potentissima biotica asari e leader spirituale fra la sua gente. È anche la madre di Liara T'Soni, sebbene le due non si parlino da anni. Quando le prove che hanno dimostrato che Saren Arterius era responsabile dell'attacco a Eden Prime hanno dimostrato anche che Benezia lavorava con lui, coloro che la conoscevano sono rimasti sorpresi, dato che le azioni di Benezia non erano affatto da lei.

Panoramica[modifica | modifica sorgente]

Dato il suo status come matriarca, Benezia deve aver vissuto almeno per un millenio. È riconosciuta e rispettata come insegnante di religione e filosofia. Durante la fase di 'matrona' della sua vita, Benezia ha avuto una figlia di nome Liara T'Soni. Benezia si è accoppiata con un'altra asari, cosa considerata un passo falso nella loro società. (Dopo aver scoperto la loro abilità di accoppiarsi con qualsiasi specie, le asari considerano uno spreco l'avere una figlia con una loro simile, perché "non si ottiene nulla" dalle figlie di asari purosangue.) Liara dice al Comandante Shepard che non sa chi sia la partner di Benezia; lei e sua madre non hanno mai discusso dell'altro genitore di Liara, e Liara crede che Benezia si sia vergognata delle sue scelte. Ha cresciuto Liara da sola - non un evento raro nella società asari - ed era contenta del fatto che Liara abbia scelto di studiare archeologia prothean, una piccola ribellione contro la sua madre lungimirante.

Secondo Liara, Benezia crede che le asari debbano avere un ruolo maggiore nel plasmare gli eventi galattici. È l'esecutrice di Saren Arterius e un investitrice della Binary Helix.


Mass Effect[modifica | modifica sorgente]

Benezia come consigliera di Saren

In qualche modo, Benezia scopre i piani di Saren per aiutare i Razziatori, e decide di cercare di guidarlo verso un percorso meno distruttivo. Benezia dà alle sue seguaci una scelta - seguirla solo se loro lo vogliono. Molte hanno rifiutato perché ritengono il suo piano troppo pericoloso, ma altre, tra cui Shiala, credono in lei. Con il loro aiuto, Benezia cerca di salvare Saren dalla sua follia.

Ma l'influenza del Razziatore Sovereign è troppo forte e Benezia viene schiavizzata alla volontà di Saren, insieme alle sue guardie e ai suoi commando. La posizione di Benezia diventa qualcosa a metà fra la consigliera di Saren e la sua seconda in comando. Saren conosce il valore di Benezia; persino quando lo fa infuriare informandolo che Shepard ha accidentalmente usato la sonda prothean, si trattiene dall'attaccarla e le ordina di assicurarsi che il Comandante sia eliminato.

Tramite la Binary Helix, Benezia finanzia un progetto segreto su Noveria per allevare i rachni da un uovo appena scoperto. L'idea era di renderli parte dell'esercito di Saren, ma quando la Binary Helix allontana la progenie dalla presenza della regina rachni, i rachni impazziscono. Benezia raggiunge il laboratorio sulla Vetta 15 per indagare sulla situazione e accedere alle informazioni immagazzinate nella memoria genetica della regina sulla posizione del portale Mu. È accompagnata da una scorta di commando asari. Al suo arrivo causa scompiglio a Port Hanshan, dicendo alle autorità di essere la rappresentante di Saren. Lorik Qui'in dice a Shepard che "Benezia era anche vestita di tutto punto. Roba da far girare la testa anche ai dipendenti maschi più giovani, per così dire."

I poteri biotici di Benezia

Benezia, sapendo che Shepard è sulle tracce di Saren, porta dei geth in dei container su Noveria con lei e li lascia a guardia del garage. Si lascia dietro delle agenti come Alestia Iallis e recluta la sicurezza locale come il capitano Ventralis per impedire a Shepard di raggiungerla. Dopo aver combattuto geth, rachni e i commando di Benezia, la squadra la trova ad aspettarli nei laboratori, insieme alla regina rachni. Persino la presenza di Liara in squadra, se Shepard ha scelto di portarla, non impedirà a Benezia di scatenare i suoi poteri biotici e i suoi commando contro di loro.

Infine, Benezia, che ha usato la sua incredibile forza mentale per mantenere parte della sua mente libera dall'Indottrinamento, riesce molto brevemente a liberarsi dal controllo di Saren. Descrive gli orrori dell'indottrinamento e di come ci si sente a essere intrappolati nella propria mente. Dà a Shepard le coordinate per il portale Mu, anche se non può dire al Comandante altro del piano di Saren, e lo avvisa dell'incredibile potere della Sovereign prima che l'indottrinamento inizi a sopraffarla. Benezia riesce a dire a Liara che l'ha sempre resa orgogliosa, ma infine si rivolta contro Shepard e la squadra è costretta a ucciderla. In punto di morte, afferma di non riuscire a vedere la luce promessa dalla religione asari.

Dopo Noveria, Shepard può parlare con Liara su ciò che è successo, ma Liara dirà che va tutto bene. Preferisce ricordare Benezia com'era prima: una donna gentile e meravigliosa che l'ha amata.


Mass Effect 3[modifica | modifica sorgente]

La compagna ignota di Benezia si rivela essere la matriarca Aethyta. Se Shepard incoraggia Liara a parlare con Aethyta e origlia le loro conversazioni, si scopre che Benezia e Aethyta sono state insieme per secoli finché non cominciarono a non essere d'accordo su quale strada dovessero prendere le asari; Benezia voleva risolvere i problemi in modo corretto, ma Aethyta desiderava solo combattere.

Dopo la missione su Thessia, durante la quale Liara scopre che il governo asari aveva nascosto una sonda prothean, che era la fonte del grande progresso della civiltà asari, Liara si chiede se sua madre ne fosse al corrente, e sospetta che avesse visto la sua scelta di studiare i prothean come uno scherzo. IDA, tuttavia, suggerisce che Benezia volesse solo proteggere Liara dalle conseguenze se ciò fosse venuto alla luce, e Liara ringrazia IDA.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Il cognome di Benezia non viene mai rivelato, ma essendo la madre di Liara, anche il suo cognome potrebbe essere T'Soni; tuttavia, sembra che le asari perdano il loro cognome dopo essere diventate matriarche.
  • Parlando con Mira nei laboratori di massima sicurezza e chiedendole dei superstiti prima della morte di Tartakovsky, potrebbe dire che la 'Signora Benezia' si trova ancora al ponte operativo (invece di Tartakovsky).
  • Secondo Liara, il colore preferito di Benezia era il giallo, perché lei indossava abiti di quel colore.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.