Interno della corazzata geth

I Quarian hanno provato a riconquistare il loro pianeta natale. Purtroppo, i Geth sono stati potenziati dai Razziatori e tengono in scacco l'intera flotta quarian. Dirigiti al sistema natale dei Quarian e neutralizza la corazzata geth che trasmette il segnale di controllo dei Razziatori

Acquisizione[modifica | modifica sorgente]

Questa missione si acquisisce automaticamente dopo l'incontro con l'ammiragliato quarian.

Preparazione[modifica | modifica sorgente]

Tali'Zorah vas Normandy è una compagna di squadra obbligatoria per questa missione, a meno che non sia morta nella missione suicida in Mass Effect 2. In tal caso, l'ammiraglio Xen ti guiderà durante la missione, ma non sarà una compagna di squadra. Tali possiede Assorbimento energetico, che potrebbe salvarti la vita durante la missione, e Sabotaggio, che violerà temporaneamente qualsiasi sintetico per farlo combattere al tuo fianco.

Dato che questa missione sarà a bordo di una nave geth, affronterai solo dei sintetici. Usa Sabotaggio a ripetizione e avrai una squadra di quattro persone per tutta la missione. Indipendentemente dal fatto che tu abbia Tali con te, valutare la reazione dei tuoi compagni sui geth e l'abilità di produrre spesso raffiche tecnologiche sono considerazione da fare quando si decide chi portare in missione. I compagni di squadra con poteri anti-scudi, Kaidan o Ashley (in base a chi dei due è vivo), IDA e Garrus, sono una buona scelta. Se li hai, Munizioni disgregatrici, Sovraccarico e altri poteri anti-scudi saranno utili.

Se ce l'hai come potere bonus, prendi in considerazione l'idea di equipaggiare Assorbimento energetico su di te, dato che potrà sia prosciugare gli scudi dei geth e ripristinare i tuoi. In alternativa, equipaggiare Matrice di difesa e tenerla attiva per tutta la missione ripristinerà subito i tuoi scudi: attraverserai area della corazzata piene di geth che sono "molto" dannose per i tuoi scudi.

Guida[modifica | modifica sorgente]

Fatti strada attraverso le rovine del condotto d'attracco da solo. Se hai giocato Mass Effect 2, la camminata nello spazio ti farà ricordare Prologo: salvare Joker: potrai solo camminare lentamente e spostare la telecamera. Inoltre, dato che ti troverai in un tubo circolare, userai i tuoi stivali magnetici lungo l'anello interno per superare gli ostacoli, cosa che può a volte portare a del disorientamento. La camminata non sarà lunga e non molto complicata; ci saranno anche tre momenti in cui avere un po' di sollievo dalla noia: quando guarderai il profilo della corazzata, quando osserverai Rannoch e circa a tre quarti del percorso.

Quando sarai arrivato in fondo al condotto, questo si staccherà, separandoti dalla tua squadra e dalla Normandy. Entra nella corazzata geth. Scendi e vai a sinistra per prendere una calibratura intelligente per fucile a pompa, poi sali il dislivello e gira a destra per arrivare a una scala dall'altra parte da dove sei venuto. Salito in cima alla scala, vai a destra e supera la porta. In questo nuovo portellone ci sono 1875 crediti ("Dati geth") a sinistra, e il tuo obiettivo in cima a una scala a destra. Attiva i controllo, e partirà un filmato. Raccogli la pistola Arc prima di continuare; è vicino ai controlli di attracco dove Tali l'ha lasciata durante il breve filmato.

Entrerai nella rete difensiva dei geth. Prosegui lungo il percorso lineare, esaminando la batteria GARDIAN e prendendo un mirino potenziato per fucile di precisione, e attiva i controlli del ponte. Elimina tutti i geth ostili e prosegui, scendendo una scala. In fondo, troverai altri soldati geth.

Dopo averli sistemati, segui il percorso e attraversa la porta, ma stai attento mentre prosegui: ci sono mine a innesco sul pavimento. Puoi sparargli per innescarle anzitempo, ma si mimetizzano bene. Per risparmiare munizioni, una buona tattica è attivarle, per poi eseguire una schivata all'indietro per allontanarsi dal raggio dell'esplosione. Funzionerà anche se ne innescherai una accidentalmente; rotola all'indietro non appena sentirai la mina a innesco attivarsi. È anche possibile usare i poteri per attivarle a distanza; Onda d'urto è tra i poteri adatto allo scopo. Prendi altri dati geth (2500 crediti) prima di superare la porta successiva, che ti porterà a una stanza con all'interno il visore Archon, oltre a due terminali per i sensori che ti aggiorneranno sui progressi della battaglia; la stanza successiva conterrà un terminale di rete e il fucile a impulsi geth. Infine, arriverai al centro operativo, da dove Tali vuole spegnere il segnale dei Razziatori.

Il centro operativo con modellino olografico in scala della corazzata

Ovviamente, il centro operativo è sorvegliato, soprattutto da geth cacciatori, che useranno un camuffamento ottico per avvicinarsi a te e ucciderti con i loro fucili a pompa. Il loro punto debole è il fatto che il loro dispositivo di occultamento raddoppi loro scudi, e non c'è niente di meglio: se vedi una distorsione visiva, sparale per rendere il cacciatore bersagliabile, soprattutto da Sovraccarico o dall'Assorbimento energetico di Tali. Ciò metterà fine alle pretese di stealth dei cacciatori e distruggerà i loro scudi. Nota: questo primo incontro con i cacciatori sembra essere fatto apposta per creare opportunità di fiancheggiamento per i cacciatori stessi, e potranno farlo MOLTO rapidamente. In particolare se stai giocando alle difficoltà più alte, stai attento in questa battaglia.

Dopo averli sistemati, prosegui, facendo attenzione alle mine a innesco. Prendi il mirino per mitragliatrice e i dati geth (1250 crediti). Potrai anche esaminare un terminale dati in mezzo alla stanza prima di attivare il terminale obiettivo. Tali ti informerà che dovrai raggiungere il nucleo di forza per completare la tua missione. Tali aprirà i condotti di manutenzione e arriveranno molti geth, tra cui quattro cacciatori. Eliminali e procedi al centro operativo per entrare nel condotto di manutenzione. Bypassa la porta, poi vai a sinistra per scendere la scala. Prosegui e scendi da una seconda scala. Raccogli i dati geth (1250 crediti) a sinistra, e scendi un'altra scala. Infine, raccogli il kit medico ed esci dalle doppie porte per raggiungere la batteria primaria.

Bzzzt

Qui è dove si trova la gigantesca arma primaria della corazzata. Ogni volta che apre il fuoco, arriverà un'onda d'urto che disattiverà i tuoi scudi a meno che tu non sia al riparo. Abituati al tempismo; dovrai passare un bel pezzo della missione in questo corridoio. Per fortuna, le onde d'urto sono facili da notare, e per di più "al riparo" significa solo "usare un muro alto fino al petto," non, "stare accovacciati." Se esci allo scoperto per sparare, l'onda d'urto non ti colpirà. Ecco perché anche Assorbimento energetico è un ottimo potere bonus da usare in questa missione: non solo ti aiuterà contro cacciatori e geth lanciarazzi, potrà anche dare una rapida ricarica agli scudi se vieni accidentalmente colpito da un'onda d'urto.

Non appena entrerai in corridoio arriveranno due ondate di geth. È possibile restare al riparo e lasciare che le ondate vengano verso di te; se vuoi essere più aggressivo, un posto di controllo rialzato sulla destra offre del potenziale di fiancheggiamento. In ogni caso, i tuoi compagni di squadra ti diranno quando sarà sicuro muoversi, al che dovresti dirigerti verso l'atrio e andare a sinistra per trovare un condotto di manutenzione. Una piccola rampa a sinistra, poco prima del condotto, possiede dei dati geth che puoi recuperare per 1250 crediti. Dopo averlo attivato, vorrai correre. Perdere troppo tempo nel condotto di manutenzione farà sì che l'onda d'urto ti colpisca in pieno, portando al game over.

La vista nel condotto di manutenzione potrebbe sembrare ipnotica, ma è mortale

Ora ti troverai sul lato opposto della batteria principale, ma le onde d'urto non sono ancora finite.

Sarai quasi subito attaccato dai geth. Se andrai dritto dal punto di partenza, potrai salire su una passerella da dove i geth ti sparano, ma ciò ti esporrà rapidamente a parecchi colpi.

In alternativa, puoi andare a destra dal punto di partenza e e salire una scala fino all'altro lato della stessa passerella, ma il problema ci sarà ugualmente. Dovrai andare di sopra, comunque, perché l'unico modo per proseguire è una scala sul lato più lontano di quella passerella. Sgombra l'area e prosegui fino ad arrivare a un vicolo cieco. Sali la rampa alla tua sinistra per raggiungere un altro posto di controllo, che ha una porta chiusa perpendicolarmente al cannone principale.

Bypassa la porta e attraversa una seconda porta per raggiungere l'area dell'ascensore.

Prima di usare l'ascensore, vai verso l'esterno a destra per altri dati geth (1875 crediti).

Sali sull'ascensore e usa i controlli della piattaforma. Partirà un breve filmato mentre tu e la tua squadra andrete avanti, mostrando due geth con lanciamissili ML-77. Spareranno al fondo della piattaforma, facendola crollare. Corri verso Tali prima che crolli del tutto, e lei ti tirerà su. Aspettare lì per un po' per qualsiasi motivo causerà il crollo della piattaforma, portando al game over.

Sali la scala, raccogli un kit medico e attraversa la porta per raggiungere il nucleo di forza. Partirà un filmato. Il nucleo di forza rivelerà l'hardware che i Razziatori stanno usando per diffondere il loro segnale di controllo: Legion (o un'"IV geth" se Legion è assente), disattiverà il segnale se lo libererai.

Affronterai ondate di geth fino alla scala sul lato più lontano non appena premuto il pulsante che libera l'unità geth

Prendi il mirino di precisione per fucile d'assalto e i dati geth (2500 crediti) e poi usa la piattaforma o la scala per salire in cima. Se hai preso la scala, aggira l'esterno per arrivare al bypass manuale del nucleo dati. Accedi al pannello per liberare Legion o l'IV geth, che disattiverà poi il nucleo di forza della corazzata.

Poco dopo appariranno molti nemici, tra cui dei nuclei geth. Non saranno molto più pericolosi dei cacciatori, ma sono molto resistenti. L'abilità Sabotaggio di Tali è particolarmente utile contro nemici pericolosamente vicini, potendo trasformare un geth lanciarazzi, un geth cacciatore o persino un nucleo geth in un alleato temporaneo abbastanza a lungo da permetterti di metterti al riparo. Nota: in questa stanza ci sono pochissime munizioni, quindi conserva le tue risorse e assicurati di fare un buon uso dei poteri.

Elimina tutti i nemici e ritorna alla balconata semicircolare per arrivare alla scala. Da qui, sarai praticamente al sicuro. Potrai dare un'occhiata in giro; la nave non esploderà con te al suo interno. Attraversa il sentiero lineare finché non raggiungerai l'hangar. La passerella ti crollerà sotto i piedi. Sali la rampa per raggiungere il tuo amico geth e terminare la missione.

Conseguenze[modifica | modifica sorgente]


Nemici[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Avvicinandosi alla corazzata geth, Joker afferma che, con i sistemi di occultamento attivi, l'unico modo che i geth avranno per rilevarli sarà solo se l'equipaggio della Normandy inizierà a cantare l'inno nazionale russo. Questo è un riferimento a Caccia a Ottobre Rosso, dove un astuto operatore al sonar americano rileva brevemente il sottomarino sovietico "Ottobre Rosso", che è equipaggiato con un avanzato sistema di occultamento, dopo che l'equipaggio del sottomarino canta l'inno nazionale russo.
  • Uscendo dalla corazzata geth, Joker chiederà alla squadra di "volare a zigzag" per fargli sapere quale caccia geth è il loro. Può essere un riferimento a Gail Halvorsen, un pilota famoso per aver sganciato pacchi di dolciumi ai bambini durante il Blocco di Berlino; avrebbe volato in tal modo per far sapere ai bambini quali delle migliaia di pacchi erano per loro. Può anche essere un riferimento all'originale Battlestar Galactica.
  • Dopo la missione, parlare con Steve Cortez nell'hangar navette lo porterà a mettere in evidenza il caccia geth che la squadra di Shepard ha usato per fuggire dalla corazzata, e che è già stato mandato alla squadra dell'ammiraglio Hackett per essere studiato.
  • Portando IDA nella missione, anche se il suo corpo fisico è al fianco di Shepard, contatterà comunque il Comandante attraverso il sistema di comunicazione.
  • Per l'N7 Day 2013, gli sviluppatori BioWare hanno condiviso alcune informazioni sul dietro le quinte di questa missione.
    • Secondo i designer Jos Hendriks e Dave Feltham, la missione doveva includere cambi di gravità a metà missione all'interno della nave, ma non hanno potuto lavorarci meglio.[1]
    • La sequenza della camminata nello spazio ha richiesto 3-4 mesi di sviluppo, e per poco non è stata tagliata a causa delle difficoltà di sviluppo.[2] È stata ispirata soprattutto dalla sequenza del corridoio nel film Inception.[3] Una delle prime idee presentava una battaglia contro delle torrette sul portello d'attracco, ma è stata tagliata per ragioni di tempo.[4] In origine, il distacco del tunnel durante la camminata spaziale avveniva durante il gioco e non nel filmato successivo, ma i giocatori non l'hanno notato.[5]
    • La velocità dei proiettili sparati nella sezione del cannone principale è meno di 1/1000esimo della sua vera velocità.[6] Per i giocatori si è rivelato impossibile anticiparsi e prepararsi alle onde d'urto a velocità più alte.[7]
    • La sequenza dell'ascensore doveva avere inizialmente una battaglia, anche se è stata poi rimossa per ragioni di tempo.[8]

Riferimenti[modifica | modifica sorgente]

Mass Effect 3
← Missione precedente Indice Missione Missione seguente →
Priorità: Velo di Perseo Missioni Priorità: Rannoch
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.