FANDOM


“Non è facile valutare un individuo solo in base alle sue azioni.”

Thane Krios è un assassino drell, che si dice sia il più abile della galassia. Diversamente da molti altri assassini, che preferiscono eliminare i loro bersagli da lontano, Thane preferisce avvicinarsi e uccidere il suo obiettivo di persona, usando un mix di furtività, armi da fuoco, combattimento corpo a corpo e abilità biotiche.

Nonostante la sua professione, Thane è un individuo profondamente spirituale, che prega per avere successo nelle sue missioni. Thane chiede perdono dopo ogni uccisione, arrivando anche a ignorare coloro che si trovano nelle vicinanze finché non ha finito. Thane è un possibile interesse romantico per la Shepard femmina.


Mass Effect: Foundation Modifica

Mass Effect: Foundation 8 Modifica

Foundation 8 - one-page wonder
Thane era presente alla Cittadella per giustiziare l'agente di Cerberus di nome Rasa. Pedinò la sua preda da lontano e un'opportunità si presentò quando lei entrò in un bar. Thane le offre un drink drogato, e un'ignara Rasa lo buttò giù, Si assunse poi le responsabilità per l'agente quando lei uscì ubriaca dal bar e si imbatté in un poliziotto turian che la stava trattenendo per ubriachezza.

In un vicolo deserto, Thane estrasse il suo coltello su una Rasa indebolita, preparandosi ad usarlo. Aveva avuto una giornataccia, prima che Thane la rovinasse ulteriormente, e nel suo delirio confessò che non era pronta a morire lì. Thane le chiese perché, e lei rispose che non aveva mai vissuto la sua vita.

Thane credette di non vedere l'omicidio nell'animo di Rasa, e che fosse stato male informato sul suo scopo. Si scusò per le sue azioni e la portò via, offrendo una preghiera a Kalahira affinché la guidasse nell'oscurità e le mostrasse come vivere la sua vita.

Giorni dopo, presso il rifugio dell'Uomo Misterioso, l'immagine di Thane era già disponibile su un dossier della squadra di Shepard.

Mass Effect: Foundation 12 Modifica

Foundation 12 - thane training
Thane fu intervistato da Cerberus durante la costruzione di una squadra per Shepard. In risposta alla domande se potesse essere compromesso, affermò che era solo uno strumento del suo committente. La coscienza e il senso di colpo non furono mai dei fattori chiave nei suoi incarichi, e i giudizi non erano né giusti né sbagliati, anche se quest'ultimo caso non era sempre vero.

Quando l'addestramento da assassino di Thane cominciò a sei anni, concetti come l'onore e il libero arbitrio significavano ben poco per lui. Spese gran parte del tempo a farsi modellare in quello che gli hanar volevano che fosse, spesso nel mezzo di esercizi stressanti come restare a petto nudo su un piede in cima a un palo con le onde che si infrangevano tutto intorno a lui.

La sua prima vittima a dodici anni fu un umano. Thane lo ritenne maldestro, ritenendo che la grazia di Arashu fosse l'unico motivo per cui era l'unico ancora in piedi. Nel tempo, diventò un assassino efficiente, al punto da abbattere più bersagli a distanza ravvicinata contemporaneamente. A suo dire, era come se la sua anima fosse andata a dormire mentre il suo corpo continuava a vivere. Questo finché non incontrò la sua futura moglie, Irikah.

Foundation 12 - thane's first kill
Thane fu mandato ad assassinare un vecchio criminale di guerra salarian. Il salarian era solo un altro bersaglio finché una straniera non saltò fuori dal nulla e si mise in mezzo alla sua linea di tiro. L'intervento di Irikah sfidava la logica e, per la prima volta in vita sua, Thane provò emozioni mai provate prima: senso di colpa, vergogna, rimorso.

Non riuscì a compiere l'uccisione in tempo, e vagò senza meta per giorni. Si riprendette per saperne di più sulla donna che avrebbe dato la sua vita per uno sconosciuto, pedinandola come imparato dal suo addestramento.

Un giorno, dei criminali irruppero nel laboratorio di Irikah con l'intenzione di distruggere il luogo. Thane entrò di soppiatto e spezzò il collo a uno degli aggressori, sopportando un taglio da un altro attaccante nel mentre. Irikah colpì la testa dell'attaccante nel caos, e alla fine capì che Thane non era uno di loro.

Foundation 12 - grade-a parenting
Thane confessò di essere l'assassino che Irikah aveva ostacolato prima. Era oltraggiata e stava per chiamare la sicurezza del laboratorio, quando lui si inginocchiò di fronte a lei e spiegò le sue ragioni. Irikah aveva dedicato la sua vita ad aiutare gli altri, e Thane voleva che lei lo salvasse.

Malgrado il loro primo, movimentato incontro, Thane e Irikah, alla fine, si avvicinarono. Thane capì da quanto e come fosse profondamente affondato nel torpore della battaglia, dato che la presenza di Irikah lo faceva sentire vivo per la prima volta. In uno dei loro appuntamenti, Irikah suggerì che era libero di decidere il suo futuro, portando Thane a considerare seriamente una vita con lei.

Thane cercò tra il pubblico il sacerdote hanar che l'aveva addestrato, citando il suo servizio esemplare come una ragione sufficiente per essere liberato dal suo Contratto. Quando l'hanar non si mostrò d'accordo, Thane discusse sul fatto che i suoi Illuminati avevano elevato gli hanar per permettere loro di forgiarsi il proprio destino. Il suo addestratore lo avvertì che non tutti erano destinati alla felicità, ma Thane era disposto a rischiare. Alla fine, gli fu concessa la libertà con la benedizione dell'hanar.

Thane ritornò da Irikah con le notizie e la sposò poco tempo dopo. Pensò che la libertà significasse ciò che era, ma finì col provare un misto di apatia ed incertezza. Irikah gli diede una moneta che una volta apparteneva a suo padre, dicendogli di strofinarla ogni volta che si sentiva inquieto.

Foundation 12 - construction worker thane
Senza alcuna esperienza civile, Thane fece dei lavori umili. Fu soprattutto denigrato da un caposquadra edile krogan che lo importunava per un qualche motivo, meditando sul fatto che avrebbe potuto ucciderlo con un dito. Con la nascita di Kolyat, Thane pensò di non sapere come fare il padre, e rimase distante per i primi anni di vita del figlio. La lotta per una vita normale andava di pari passo con lui, e decise di lavorare come assassino freelance. Irikah lo sostenne, dato che lui sapeva che lei avrebbe voluto così.

All'inizio, Thane aveva intenzione di restare vicino alla famiglia, ma il suo lavoro lo portò inevitabilmente sempre più lontano da loro. Sentiva nuovamente la sua mente allontanarsi dal suo corpo, e ne era felice.

Foundation 12 - thane-style torture
Alla fine, uno dei suoi lavori lo portò a degli schiavisti batarian che saccheggiavano le colonie hanar. Per vendicarsi dei suoi omicidi, gli schiavisti rimasti pagarono l'Ombra per scoprire la sua identità. Thane scambiò la confidenza per saggezza e, un giorno, tornato a casa da un lavoro, trovò la casa saccheggiata e Irikah morta.

Thane diede la caccia ai responsabili, uno ad auno. La sua mente scivolò nell'oscurità e, invece dei suoi metodi puliti, dando morti lente e dolorose. Alla fine, scoprì il nome dell'ultimo colpevole, Stiv Kay.

Thane rintracciò Stiv e si preparò ad ucciderlo con un fucile di precisione. I suoi ricordi di Irikah apparvero per bloccare il mirino, ma Thane sparò comunque. Il bersaglio era ancora vivo e riuscì a lanciargli l'insulto finale, e Thane si prese del tempo con lui.

Ritornò alla sua casa al mare e pensò che il sacerdote hanar aveva sempre avuto ragione. Thane gettò la mone che Irikah gli aveva dato in mare, giurando di percorrere la via che gli era stata data fino alla fine.

Mass Effect 2 Modifica

Competenza armi Modifica

Poteri Modifica



Dossier Modifica

Articolo principale: Dossier: l'assassino
Thane in his quarters
Thane è nato nel 2146. A sei anni, i suoi genitori lo consegnarono agli hanar per addestrarlo come assassino, come parte del Contratto tra le due specie. Fece la sua prima uccisione quando aveva dodici anni. Incontrò sua moglie Irikah durante un assassinio, quando notò il laser di puntamento sul bersaglio di Thane e si mise in mezzo per fermare il colpo. Thane era intrigato dal fatto che una civile avesse messo a rischio la sua vita per salvare un completo sconosciuto. Secondo l'assassino, la memoria l'ha "posseduto" e ha sentito l'impulso di cercare Irikah di nuovo. Alla fine, i due si innamorarono.

L'hanar lo liberò dal suo contratto per far sì che avesse una famiglia, ma non avendo altre abilità, Thane offrì i suoi servizi come freelance. Alla fine, Irikah diede alla luce un figlio, Kolyat, e Thane lavorò duramente per mantenere il lavoro separato dalla vita di famiglia. Purtroppo, essere un assassino significava per Thane spendere molto, anzi troppo tempo lontano da casa, portandolo ad allontanarsi lentamente dalla famiglia. Poco tempo dopo, quando Kolyat aveva dieci anni, Irikah fu assassinata per vendicare un capo mercenario batarian che Thane aveva ucciso. I mercenari pagarono l'Ombra per avere la sua identità e uccisero la moglie di Thane perché non volevano affrontare Thane in persona. Thane ritorno a Kahje per il funerale di Irikah e lasciò Kolyat alle cure dei suoi zii mentre dava la caccia agli assassini di sua moglie. Thane portò il lavoro a termine, uccidendo tutti i responsabili. Thane fa notare che, mentre ha sempre usato metodi rapidi e puliti per uccidere i suoi versagli, si prese del tempo in più con loro. Afferma che questi omicidi sono i soli in cui avesse deciso che dovessero essere uccisi, e l'unica volta in cui le emozioni hanno guidato le sue azioni.

Praying thane box
Il Comandante Shepard incontra Thane per la prima volta su Illium, dove è rimasto negli ultimi due anni, durante una missione per assassinare Nassana Dantius. Mentre Shepard parla con Nassana per sapere dove si trova l'assassino, Thane scende dal soffitto ed elimina le guardie del corpo di Nassana prima di ucciderla con un colpo di pistola a bruciapelo. Dopodiché, prega per se stesso. Durante la successiva conversazione con lui, Thane dice a Shepard che sperava che quella missione sarebbe stata l'ultima, aspettandosi di venire ucciso dalle guardie di Nassana. Rivela che sta lentamente morendo di una malattia che si rivelerà essere la sindrome di Kepral. Si unisce alla missione suicida di Shepard contro i Collettori, sperando forse di morire nel mentre, pensando che gli permetterà di redimersi dei suoi peccati passati.

Thane è un drell particolare, dato che segue la vecchia religione politeista della sua specie, anziché adottare quelle degli hanar o delle asari e passa gran parte del suo tempo a pregare e meditare, anche mentre lavora. Per trovare un bersaglio, prega Amonkira, signore dei cacciatori; quando protegge un innocente, prega Arashu, dea della maternità e della protezione; dopo aver ucciso qualcuno, prega Kalahira, dea degli oceani e dell'aldilà.

Se Shepard chiede a Thane come può riconciliarsi profondamente con la sua violenta professione, spiega che, nella sua fede, il corpo e l'anima sono visti come entità separate. Thane vede il suo corpo come un semplice strumento attraverso il quale le persone possono scegliere di commettere un omicidio, in modo simile a un'arma.

Sebbene questa filosofia lo assolve dai suoi crimini, tale convenienza è compromessa dalla memoria eidetica innata della sua specie; la capacità di ricordare perfettamente ogni singolo omicidio commesso negli anni pesava sulla sua coscienza, per cui Thane non può fare a meno che sentirsi in colpa per le sue azioni. Questo senso di colpa, insieme alla morte incombente, spinge Thane ad unirsi alla campagna di Shepard contro i Collettori come gesto di penitenza.

Lealtà Modifica

Vedi anche: Thane: i peccati del padre

Thane condivide con Shepard le sue preoccupazioni per suo figlio Kolyat. Thane ha scoperto che, nonostante i suoi sforzi per impedire al figlio di seguire le sue orme, Kolyat si sta preparando a prendere parte all'omicidio di un politico turian, Joram Talid, sulla Cittadella. Una volta sulla Cittadella, Thane e Shepard scoprono il bersaglio del tentato assassinio e lo impediscono. Dopo che Joram Talid viene salvato o ucciso da Shepard, Thane si riunisce con suo figlio e cerca di guadagnare il suo perdono. Completare la missione sblocca l'abilità di Thane Munizioni dirompenti.

Relazione Modifica

“Il mio tempo è scarso, siha, ma sono tutto tuo.”
ThaneCrying
Dopo aver guadagnato con successo la lealtà di Thane, una Shepard femmina può intrattenere una relazione con lui. In tal caso, si riferirà affettuosamente a Shepard come "siha" per il resto delle conversazioni. Alla fine, Thane rivelerà che si tratta di "uno degli angeli guerrieri della dea Arashu. Dall'ira feroce. Una protettrice tenace." Quando Mordin nota l'attrazione di Shepard per Thane, Shepard può chiedergli dei consiglio riguardo il drell. Mordin la avviserà che le relazioni tra umani e drell sono complicate, dato che c'è una possibilità di un rash cutaneo con tanto di prurito e che il contatto orale potrebbe indurre delle allucinazioni. Offrirà dei rimedi medicinali, informazioni su delle posizioni confortevoli per entrambe le specie e dettagli delle zone erogene. Commenterà anche che lo stesso Thane è "complesso."

Nelle visite a Thane nella stanza del supporto vitale, dice a Shepard che non è mai stato così coinvolto con un membro di una specie diversa, ma non vede l'ora di immaginare i ricordi di loro due insieme. Dirà anche a Shepard che gli piacerebbe visitare un deserto e che non vede l'ora di spendere del tempo a rilassarsi dopo che la missione sarà finita.

Sulla strada per il portale di Omega 4, Thane entra nella stanza di Shepard. Sebbene sia felice di aver avuto la possibilità di redimersi e riunirsi al figlio, confesserà di non essere in pace. Nonostante sapesse da molto tempo che sarebbe morto, dice a Shepard di aver paura di morire, forse per via della loro relazione e che si vergogna di ciò che è. Shepard lo conforta e, prima che si scambino un lungo bacio appassionato, dice, "Thane... vivi per me stanotte."

Se Shepard dovesse scegliere di ricevere Thane scortesemente, commenterà su quanto sia nervoso per la battaglia imminente. È passato molto tempo da quando ha avuto che fosse preoccupato dal pensiero di perderla. Thane noterà che non ci aveva pensato e ringrazierà Shepard per averlo informato. Questa opzione farà evitare l'incontro romantico.

La tana dell'Ombra Modifica

Dopo aver completato La tana dell'Ombra, se Liara sale a bordo della Normandy per un incontro, farà un commento sul fatto che Shepard abbia speso "pochi mesi rubati" con Thane e chiede a Shepard se stia combattendo per lui. In base all'opzione di dialogo scelta, Shepard commenterà che le condizioni di Thane non sono ancora pessime, preoccupandosi per il fatto che lei non sappia quando tempo hanno i due, al punto che Liara le ricordi che non è diverso dal caso con una qualsiasi asari che ha una relazione con una specie poco longeva (in confronto agli standard asari), come un umano. Liara raccomanda anche a Shepard di fare buon uso del suo tempo con Thane anziché soffermarvicisi, e augura ai due il meglio.


Mass Effect 3 Modifica

“È un sollievo non dover più rispondere a nessuno. Senza responsabilità, nè timori. È un ottimo modo per morire.”

Thane risiede presso l'Huerta Memorial Hospital alla Cittadella sotto il nome di Tannor Nuara. È assente la prima volta che Shepard visita la Cittadella per vedere Ashley/Kaidan e incontrare il Consiglio, ma dopo che Shepard salva il primarca Victus da Menae e lo porta a bordo della Normandy, Thane manderà a Shepard un'e-mail in cui spiega di aver sentito dire che la Normandy è attraccata alla Cittadella, e vuole che Shepard venga a fargli visita all'ospedale. Se si prova a reclutarlo, rifiuterà, dicendo che Shepard ha bisogno del meglio e le sue condizioni gli impediscono di mettersi all'opera. Spiega che ora le sue condizioni richiedono cure mediche giornaliere, e che ciò sarebbe impossibile a bordo della Normandy.

Kai Leng skewers Thane
Thane è il primo ad avvertire Shepard che qualcosa non va sulla Cittadella dopo che la genofagia è stata curata. La Cittadella è sotto attacco da parte di Cerberus e controllano i moli. Thane è riuscito ad evitarli all'ospedale, e sospetta che il quartier generale dell'SSC possa essere compromesso. Shepard rinvia la conversazione con lui non appena atterra sulla Cittadella per affrontare il problema.

Successivamente, Thane riesce ad arrivare alle spalle di Kai Leng, l'assassino inviato ad uccidere il consigliere salarian. I due combattono per un momento, con Thane che riesce a tenergli testa nonostante la malattia e riuscendo a respingerlo con i suoi poteri biotici. Tuttavia, Thane viene trafitto allo stomaco durante la parte finale del duello. Leng fugge e Shepard riesce a chiamare supporto medico per il drell mentre quest'ultimo sviene.

Dopo l'attacco alla Cittadella, viene portato immediatamente in ospedale per essere operato. Tuttavia, si trova all'ultimo stadio della sindrome di Kepral, nonostante Kolyat gli abbia donato il suo sangue. Shepard e Kolyat visitano Thane nei suoi ultimi momenti, recitando una preghiera drell di redenzione indirizzata a Shepard prima che Thane muoia.

La preghiera di Thane:

“Kalahira, custode di abissi imperscrutabili, chiedo il tuo perdono.
Kalahira, con le tue onde capaci di erodere la roccia--
Kalahira, perdona questo umile peccatore,
e consentigli di calcare la remota spiaggia dello spirito infinito.”

Thane è devastato dal dolore, spingendo Kolyat a continuare i successivi due versi della preghiera. Thane noterà che Kolyat parla come i sacerdoti. Kolyat spiegherà di aver portato un libro di preghiere, e chiederà al Comandante di unirsi a lui:

“Kalahira, il suo è un cuore puro,
ma assediato da forze maligne e corrotte.
Indica la via verso il luogo in cui i viaggiatori non si stancano,
gli amanti non si lasciano, e gli affamati non patiscono.
Guidalo/a, Kalahira,
e lui/lei sarà al tuo fianco come è sempre stato/a al mio.”

Uno Shepard maschio chiederà a Kolyat perché Thane chiederebbe perdono quando le sue ultime azioni sono state da eroe, e uno Shepard femmina chiederebbe perché l'ultimo verso della preghiera abbia detto 'lei'. Kolyat risponderà che la preghiera non era per suo padre, che aveva già chiesto perdono per le vita che aveva spezzato. La preghiera di Thane era per Shepard.

Se Shepard sceglie di non unirsi a Kolyat in preghiera, la preghiera sarà molto diversa.

La preghiera di Kolyat:

“Kalahira, il suo è un cuore puro,
ma assediato da forze maligne e corrotte.
Indica la via verso il luogo in cui i cacciatori fanno ritorno,
le tempeste si placano, le stelle indicano la via.
Guidalo, Kalahira,
e lui sarà al tuo fianco come per me è stato un padre.”

Thane on his deathbed
Shepard dice addio a Thane, dicendogli che non resterà solo per molto. Il suo nome verrà poi aggiunto al memoriale sulla Normandy.

Molto più tardi, Shepard vendica Thane quando affronta Kai Leng per l'ultima volta, trafiggendo Leng con una lama factotum e dicendo, "questo era per Thane, maledetto bastardo."

In alternativa, se il capitano Kirrahe è sopravvissuto su Virmire e Shepard non ha parlato con Thane prima dell'attacco, sarà Kirrahe a salvare il consigliere salarian e morire nel processo. Tuttavia, anche se non si sarà parlato con Thane prima dell'attacco, il suo nome sarà comunque presente sul memoriale della Normandy. Se sia Kirrahe che Thane sono morti, Leng porterà a termine l'omicidio con successo.

Relazione Modifica

“Siha, temo di aver scelto un brutto momento per andarmene.”

Se Shepard ha avuto una relazione con Thane, può scegliere di interromperla con un bacio dopo averlo salutato. Può anche chiedere di spendere un po' di tempo "in privato" con lui, portando a un breve filmato. Dopo la prima volta, chiederlo di nuovo porterà Thane a chiedere di continuare la conversazione, anziché passare ad attività più "faticose". Perseguire questo dialogo con lui non sbloccherà l'obiettivo Casanova.

Quando dice addio a Thane nei suoi ultimi momenti all'ospedale, invece di dire a Thane che non sarà solo per molto, potrà dirgli che "lo incontrerà sul mare." Se Shepard ha iniziato una relazione con un'altra persona, potrà ancora dire "non sarai solo ancora per molto" anche se si è comportata romanticamente con Thane fino a questo punto.

Dopo la morte di Thane, la lettera dal suo dossier dell'Ombra apparirà nella mail di Shepard.

Mass Effect 3: La Cittadella Modifica

Thane pic + flowers
Dopo che Shepard partecipa a diversi incontri con gli altri personaggi invitandoli nel suo appartamento o incontrandoli al Silversun Strip, Kolyat invia una mail a Shepard per informarlo che il Consiglio gli ha chiesto di tenere un memoriale in onore di Thane. Shepard può quindi chiamare Kolyat nel suo appartamento e radunare lì tutti quelli che conosceva.

Con una foto di Thane e dei fiori messi sul pianoforte al pianterreno, Shepard tiene il discorso d'apertura, poi alcuni dei presenti condividono i loro pensieri e ricordi di Thane. Kolyat conclude con un suo breve discorso e ringrazia tutti i partecipanti. Quando la gente inizia ad andarsene, Kolyat informa Shepard che ha controllato tra i beni ereditati da Thane e ha trovato tre video messaggi che Kolyat ha inviato all'indirizzo extranet di Shepard, ma che erano stato intercettati mentre Shepard era incarcerato.

Thane TV
Shepard può quindi andare nella stanza da letto principale al piano di sopra e usare lo schermo piatto per guardare i messaggi di Thane. Il primo messaggio si apre con Thane che ringrazia Shepard per avergli permesso di lasciare la Normandy prima che l'Alleanza potesse interrogarlo, quindi continua informando Shepard che ha affittato un appartamento non lontano da quello di Kolyat. Dopo aver menzionato Kolyat, Thane comincia a sembrare preoccupato e spiega che il primo attacco della sua sindrome di Kepral ha preoccupato suo figlio. Se ha una relazione con Shepard, si chiederà se avrebbe dovuto dirlo, dato che non voleva che Shepard si sentisse in colpa per il fatto di non poter essere con lui. Augura a Shepard buona fortuna affinché l'Alleanza dia ascolto a Shepard riguardo i Razziatori. Se ha una relazione con Shepard, le dirà anche che la ama.

Il secondo messaggio si apre con Thane che si scusa per non aver ricevuto la risposta di Shepard, nel caso l'avesse inviato, per via della sua reputazione. Parla poi del fatto che vive come un cittadino modello per servire da esempio a Kolyat, riuscendoci. Conclude il messaggio chiedendo a Shepard di rispondere.

Thane flashback
Il terzo e ultimo messaggio si apre con Thane che informa Shepard che ha usato un'identità falsa per fargli arrivare il messaggio. Informa poi Shepard che ha delle buone notizie e delle cattive notizie. La buona notizia è che lui e Kolyat si sono fatti una vacanza sulla Terra, in particolare in New Mexico. Dopodiché, si perde improvvisamente nella reminescenza di un altro evento: il ricordo di un meraviglioso tramonto nel New Mexico e uno scorpione che mangia un grillo. Si scusa e passa alla brutta notizia: durante la loro uscita è svenuto e ha picchiato la testa. Kolyat ha convinto Thane a stare all'Huerta Memorial Hospital dopo quell'evento. Thane esprime la sua preferenza a non morire in un ospedale, ma poi ragiona sul fatto che è lì che si trovano i dottori. Esprime l'amore per il figlio e dice addio, spiegando che l'ha detto nel caso non possa farlo in futuro, quindi termina il messaggio.

Se Thane aveva una relazione con Shepard, ci sarà un quarto messaggio per quest'ultima. Thane dice che una volta non aveva ragioni per vivere, ma all'improvviso ne ha avute due: Shepard e Kolyat. Questa scoperta fa venire a Shepard le lacrime agli occhi. Voleva dire alla sua siha come si sentiva prima, ma per via delle circostanze di Shepard sulla Terra e con Kolyat che occupava gran parte del suo tempo, ha dovuto mandarle un messaggio.

Thane kenobi
Thane parlerà del tempo che lui e Shepard hanno speso prima della missione suicida. Thane dirà che "non riesce a dimenticarla", come dicono gli umani. Per i drell, il sentimento si chiama tu-fira ("perso in un altro"). La condizione può consumarli. Thane dirà a Shepard che, nel caso provasse lo stesso quando se ne sarà andato, avrà reso la sua vita migliore. Shepard, Kolyat, e perfino la missione suicida, gli hanno dato uno scopo. Prima di chiudere il messaggio, Thane le dirà che sono vivi e che quando non lo saranno, la aspetterà vicino al mare.

La mattina dopo la festa mentre il resto dell'equipaggio ritorna a bordo della Normandy, Shepard a guardare verso la nave presso il l'hangar d'attracco. Se Shepard non ha un altro interesse amoroso che la fermi per un'ultima parola con lei, lo spirito di Thane le si avvicinerà, dicendole che è felice che sia riuscita ad avere del tempo per festeggiare. Shepard risponde che vorrebbe che Thane sia ancora con lei. Thane le dice che sarà sempre con lei e che non scambierà mai il tempo che ha passato con lei. Le dice poi che è stata una buona battaglia; Shepard sorride, dicendo che è stata una grande battaglia. Thane le dice di portarla a termine e che quando andrà al mare, "la aspetterà sulla riva". Non appena Shepard si volta per tornare alla Normandy, lo spirito di Thane scompare dalla scena.

Curiosità Modifica

  • Thane è stato il primo compagno di squadra di Mass Effect 2 ad essere stato rivelato da BioWare all'inizio del 2009.
    • Insieme a Miranda, Thane è uno dei personaggi sul "poster" di Mass Effect 2 e appare in gran parte delle pubblicità e demo, e in diversi trailer.
    • In uno dei trailer, Thane è stato mostrato mentre usava "Attrazione d'area", ma non ha tale potere nel gioco.
  • "Thane Krios" potrebbe derivare da termini indoeuropei.
    • Thane deve il suo nome al termine storico scandinavo e anglosassone usato epr descrivere un alto funzionario di corte. Il suo nome può anche derivare da Tanato, la personificazione greca della morte, così come la "pulsione di morte" nel pensiero post-freudiano.
    • Krios (Κριός, IPA kriːós) è la parola greca che indica la costellazione dell'Ariete, così come il nome di uno dei titani della mitologia greca. Nella Grecia moderna, significa anche "montone". La parola Κρύος (IPA krʉ́os) è l'aggettivo maschile greco "freddo".
  • L'obiettivo della missione lealtà di Thane si chiama "Il bandolo della matassa", che è un riferimento alla canzoneCat's in the Cradle di Harry Chapin. Parla di un padre che non riesce a passare del tempo con suo figlio a causa del lavoro, finché il padre non si pente di non esserne stato in grado, ma ironicamente ora è il figlio a non avere tempo per il padre.
  • Ascoltando la "cabina" pubblicitaria tra il negozio di giochi e il terminale di trasporto rapido al livello 28 dell'agglomerato Zakera sulla Cittadella mentre Thane è in squadra, la pubblicità si riferirà a lui come "Sere Krios."
  • Secondo i primi concept art di Thane, il suo personaggio era stato concepito come un incrocio tra un pesce esotico e un uccello del paradiso. Inoltre, Thane era stato originalmente pensato con tre orecchini di metallo sulla cresta sul lato destro della testa, ma non sono stati aggiunti al suo modello finale in Mass Effect 2, ma incorporati nell'uniforme alternativa di Thane nel DLC Pacchetto aspetti alternativi 1.[1]
  • Thane può essere stato pensato come un'opzione romantica bisessuale, come indicato da questo audio non usato nel gioco.
  • Se Tali e Legion vengono scelti per combattere l'Oculus, e Kasumi non è stata acquisita, Thane apparirà al loro posto in sala macchine durante lo schianto nel campo di detriti.
  • Se gli si chiede dello stato di Rakhana, Thane risponderà con una citazione dell'opera più famosa di Thomas Hobbes, il Leviatano.
  • Quando si chiede a Thane come si senta quando uccide, risponderà che è "solo l'arma" che i suoi committenti usano per uccidere. Ciò ricorda molto la filosofia di HK-47, un compagno droide assassino nel gioco BioWare Star Wars: Knights of the Old Republic.
  • La divisa di Thane è stata resa disponibile per l'acquisto sul Marketplace di Xbox LIVE al prezzo di $3.99.
  • Come tutti i compagni di squadra, Thane ha dei dialoghi unici che possono essere ascoltai in vari luoghi, durante le missioni o gli incarichi, o se un certo compagno di squadra è nella squadra selezionata.
  • L'Ombra possiede dei file su Thane, che possono essere consultati sulla sua nave.

Riferimenti Modifica

  1. Drawing Mass Effect 2: The Creation of Thane


ME2-2icon Squadra di Mass Effect 2 ME2-2icon
Garrus VakarianGruntJackJacob TaylorKasumi GotoLegionMiranda Lawson
Mordin SolusMorinthSamaraTali'Zorah vas NeemaThane KriosZaeed Massani
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.